COME PREVENIRE E CURARE LE IRRITAZIONI DA MASCHERINA

Aggiornato il: feb 6



Nel post precedente abbiamo parlato delle problematiche legate all'utilizzo prolungato della mascherina, oggi vediamo assieme delle possibili soluzioni per prevenire e curare questi disturbi cutanei che stanno colpendo sempre più persone.

La maggior parte degli effetti collaterali che si manifestano sul nostro volto , sono dovuti all'ambiente umido ed agli sbalzi di umidità che si creano tra la mascherina e la nostra pelle, questo processo altera la normale funzione di protezione che svolge la nostra barriera cutanea, diventando così di fatto più debole ed esposta all'aggressione di agenti esterni.

Per prevenire e proteggere la pelle del nostro viso possiamo seguire i consigli degli esperti:


1 idratare la pelle

2 cambiare spesso la mascherina oppure lavarla dopo ogni utilizzo

3 evitare di toccarsi il viso ed occhi, in modo da non trasferire batteri e sporco con le mani

4 utilizzare prodotti detergenti delicati e specifici per ogni tipo di pelle

5 evitare eccessi di make up soprattutto in presenza di irritazioni ed acne


Le pelli grasse e le pelli sensibili vanno trattate con maggiore cura e attenzione rispetto alle pelli normali poiché sono più delicate, pertanto consigliamo di valutare attentamente il trattamento più idoneo alla vostra tipologia di pelle in modo da prevenire o curare i disturbi al meglio.


Le irritazioni da mascherina possono essere trattate con sostanze naturali in grado lenire gli arrossamenti e calmare così il dolore.

Vediamo nel dettaglio quali prodotti naturali possiamo utilizzare per sfiammare l'epidermide irritata :


1 Oleolito di Calendula

2 Gel di Aloe Vera

3 Olio di Rosa Mosqueta

4 Olio essenziale di Iperico

5 Camomilla


In genere possiamo suggerirvi di trattare le irritazioni con creme lenitive, quelle a base di aloe vera, ad esempio, sono ideali per alleviare rossori e prurito, si assorbono rapidamente donando un sollievo immediato ed una piacevole sensazione di freschezza.

Per proteggerci da eventuali disturbi cutanei , è bene lavare il viso prima e soprattutto dopo l'utilizzo del dispositivo di protezione scelto, magari utilizzando un detergente delicato, accompagnato da un leggero massaggio con una crema idratante priva di agenti aggressivi e di fragranze.


Il consiglio che ci teniamo sempre a darvi e che continuiamo a ribadire è di non sottovalutare eventuali effetti manifesti e di sentire sempre il vostro medico o dermatologo di fiducia, le problematiche che vi abbiamo elencato sono in costante crescita, ovviamente in modo proporzionale rispetto al tempo e dell'utilizzo delle mascherine, basti pensare che l'acne da mascherina è una vera patologia : Maskne.

La Maskne si manifesta solitamente dopo aver indossato per alcuni giorni in modo costante la mascherina, infatti l'acne compare nelle zone del viso dove è appoggiata o dove si crea un continuo sfregamento, presentando irritazioni con prurito, secchezza della pelle, punti neri, piccole cisti o arrossamenti.


Concludiamo ricordandovi l'importanza di indossare la mascherina per limitare la diffusione dei virus , di lavarla sempre prima o dopo il suo utilizzo o se usate le mascherine usa e getta, sostituitele spesso. Lavate bene e spesso le mani, evitate di toccarvi occhi e naso così da non diffondere le trasmissioni da contatto.


Se avete dubbi, domande, suggerimenti, esperienze da condividere, commentate o contattateci !! 👇💚🧶


Contatti staff


Leggi anche il nostro post, mascherine : l'uso prolungato provoca danni??


Canapaè


Seguici sui nostri social e rimani sempre aggiornati con i progetti Canapaè -La Pianta della Salute 👇

#lapiantadellasalute








Post recenti

Mostra tutti